ACQUARIOFILO

…….Il blog di acquari, laghetti, pesci e molto altro ancora

FIORITURA DI ALGHE


Tutto é bene quel che finisce bene! Io direi… se il tutto inizia bene!

Di recente il neoarrivato VIVALINE 240 nonostante il perfetto avvio mi ha dato un bel grattacapo a causa di una fioritura di alghe unicellulari.

le probabili cause sono queste:

  • Mancata igiene, il secchio dei cambi non era “pulito bene” (nonostante i miei continui consigli di lavarlo bene con dell’ipoclorito);
  • Poche piante a crescita rapida che hanno favorito la crescita delle alghe;
  • Sempre il secchio, era depositato all’esterno e la luce del sole ha sicuramente favorito lo sviluppo di alghe successivamente introdotte in acquario.
  • Escludo la presenza di eccesso di fertilizzanti dato che la fertilizzazione è assente e localizzata con le apposite pasticche di FLORENETTE A (SERA) direttamente sotto le piante e non ci sono pesci che scavano.

RISOLUZIONE

Oramai si sà che per eliminare questo tipo di alghe senza incorrere a prodotti chimici bisogna avere una lampada UV non sempre di facile reperibilità e talvolta costosa.

Ed è qui che un bravo negoziante e di fiducia può essere di aiuto prestandoti la lampada per qualche giorno oppure si può chiedere a qualche rappresentante di impianti ad osmosi (ce ne sono tantissimi in giro!).

La lampada che vedete è una comune lampada UV utilizzata negli impianti ad osmosi inversa casalinghi, basta solo montare una pompa e lasciare che l’acquario si riprenda.

Una lampada UV di questo genere è costituita da un tubo in acciaio che oltre a proteggere dagli urti la lampada all’interno permette anche aumentare l’efficienza di irradiazione grazie alle pareti riflettenti. All’interno è costituita da una lunga provetta in vetro nella quale è inserita la lampada che ovviamente non è a contatto diretto con l’acqua.

Ed ecco il risultato dopo 5 giorni di trattamento.

Attenzione! nel caso vi succeda una fioritura di alghe è utile montare un aeratore poichè l’eccessivo sviluppo di quest’ultime riduce notevolmente la quantità di ossigeno in acquario con probabile moria dei pesci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 febbraio 2012 da in Tecnica in acquario con tag , , .

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog. Non perdere le news ricevile senza spam per e-mail!

Segui assieme ad altri 341 follower

Follow ACQUARIOFILO on WordPress.com
Follow ACQUARIOFILO on WordPress.com

Instagram

#Salento #puglia #Timelapse #goprophotography #gopro #channaornatipinnis #channa #predatorfish #Nuvole #temporaleinarrivo #temporale #clouds #cloud #timelapse #goprophotography #gopro #storm #stormweather #predatorfish #channaornatipinnis #channa #snakehead #pescipredatori @acquariofilo #acquario #Salento #solemarevento #trulli #puglia #antlife #vitadelleformiche #formiche #insects #salento #timelapse #gopro📷 #campagnesalentine #uliveto My #pond, my #carp my #redfish
Le mie #carpe, i miei #pescirossi, il mio #laghetto #aquariumshrimp #caridinared #redsakura #caridina #acquario #neocaridinadavidi #Timelapse #goprophotography #salento #pescoluse #puglia #marinadisalve #gopro3 #spiaggia #clouds #nuvole

Wordpress community

Blog che seguo

Cerca nell’archivio

Cerca articolo per categoria

Statistiche del Blog

  • 148,181 visite

Visita il canale YouTube del Blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: